Iniziativa di successo: già fissato per il 21 settembre a Villa Crastan il lancio dell’edizione 2019

Ad una settimana dalla premiazione è tempo di primi parziali bilanci per l’edizione zero di Primavera d’Impresa, il concorso dedicato alle aziende del territorio che hanno innovato processo e servizi, marketing e comunicazione o prodotto. Già questa prima “prova generale” ha visto ampie partnership scientifiche e istituzionali, oltreché l’iscrizione e l’apprezzamento di quarantuno società, impegnate in disparati settori.
La giornata di premiazione si è svolta a Villa Crastan (Pontedera), ospitando al mattino un seminario a cura dell’Ordine dei giornalisti della Toscana, affollato da circa 100 accreditati, e nel pomeriggio un format moderato da Luca Telese, focalizzato sul confronto tra imprese, media e istituzioni.

“E’ innanzi tutto un dovere ringraziare chi ha reso possibile l’ottima riuscita di Primavera d’Impresa – afferma Cristina Nati, presidente Crisis, la cooperativa che ha ideato il concorso – in particolare gli Atenei di Pisa e Firenze, il CNR, La Scuola Sant’Anna, Legacoop, la Camera di Commercio e le associazioni di categoria, ma soprattutto le aziende che hanno scelto di esserci e di darci fiducia: sappiamo quanto sia difficile il loro lavoro e quanto sia spesso complicato distogliere il tempo dalle attività quotidiane: averle coinvolte è stato significativo. Tutti però hanno contribuito a trasformare una proposta in un percorso concreto e abbiamo visto che, in modo semplice e informale, è stato possibile muovere una macchina altrimenti impensabile con le singole forze di ognuno. Questa edizione prende le mosse da una piccola idea, che non aveva la pretesa di raggiungere il risultato ottenuto – prosegue Nati – crediamo che oggi si possa proporre, tutti insieme, questo come un appuntamento annuale, magari itinerante, per le province della nostra Regione.”

Queste tutte le aziende aderenti: Adverbo (Empovaldo) (III classificato categoria marketing); Alabastri Ducceschi/Pietra degli Dei (Premio speciale della giuria); Andrea Verdura Design; Apparound; Artimo; Az. Agr. Podere Santa Bianca; Be ESCo; Bioagrifood; Birrificio di Buti; Ciampi&Lorenzini; Elements Works (III classificato categoria prodotto); Elettro D; Fabula Etrusca; Granchi (III classificato categoria processo e servizi); Hotel Ristorante Milano; Il Giardino della Pieve; KIPPIS srl/Whatmud (I classificato categoria marketing); Kiwibit; LabCom; Laura De Cesare; Marmorex; NetResults; New Generations Sensors ; Nivol; Orange Energy Communcation; P.R.O.S.I.T.; PITOM (I classificato categoria prodotto); Robotech; Scal; Skybox Engineering; Smile&Ride; Soluxioni; Strokein (I classificato categoria processo e servizi) ; TAGES (II classificato processo e servizi); TEA Engineering (II classificato categoria prodotto); Thermos Habitat; Tipografia Bandecchi e Vivaldi; UNISIT; Volaterra; Webmapp (II classificato categoria marketing); Zonzofox.